Graziano Romani

Home  /  Eventi Passati  /  2013  /  Current Page

02:30

Graziano Romani, cantautore di origini emiliane (Casalgrande, RE) la cui voce è stata spesso definita dalla critica “una delle più belle del panorama italiano”, è un artista assolutamente prolifico ed eclettico: ad oggi ha composto più di trecento canzoni, vanta una corposa discografia con più di 16 album pubblicati, ed i suoi concerti sono un concentrato di energia, sincerità e passione.
Agli esordi, nel 1981 fonda il gruppo “Rocking Chairs” esibendosi poi in numerose tournée in Italia e all’estero, e realizzando quattro album, tutti composti da brani originali scritti da lui e da alcune “covers” di Dylan, Van Morrison, Springsteen, Rolling Stones, interpretate in maniera personale e sanguigna. Gli ultimi due dischi vengono registrati in USA (New York e Nashville), offrendogli così la possibilità di duettare con grandi artisti americani come Elliott Murphy, Willie Nile, Ashley Cleveland, Robert Gordon ed tanti altri. Le ottime recensioni da parte della critica e l’entusiasmo del pubblico decretano la validità della sua proposta artistica, una efficace miscela di folk, rock classico, soul-r&b, ma con l’aggiunta di ingredienti melodici e tematici tipicamente europei.

Dal 1991, chiuso il periodo con i Chairs, Romani comincia a comporre e a proporre canzoni con testi in italiano, iniziando così la sua carriera solista. Dal ’92 si esibisce accompagnato dalla sua nuova band (da lui battezzata “Mescalero”) e dello stesso periodo è la realizzazione del suo disco solista intitolato “Graziano Romani” (WEA, 1993), registrato con i musicisti delle “Storie Tese” (senza Elio, però), e con la co-produzione di Massimo Riva, artista da sempre al fianco di Vasco Rossi. Nel 1994 partecipa al concerto del 1° Maggio a Roma, davanti a più di 200.000 persone, iniziando proprio con la sua esibizione, trasmessa in diretta dalla RAI. Sempre in quel periodo intraprende un lungo tour di concerti in giro per la penisola. Nel 1994 la WEA pubblica il secondo volume di “Innocenti Evasioni”, disco-tributo alle canzoni di Lucio Battisti, con interpreti come Cristiano De Andrè, Tazenda, Pitura Freska e altri: Graziano partecipa con una intensa versione del brano “L’aquila”.
Nel 1995 è coinvolto nel primo disco-tributo alla storica band dei Genesis, un doppio cd dal titolo “The River Of Constant Change”, insieme ad artisti italiani e stranieri: Graziano interpreta “Looking For Someone”. Nel dicembre dello stesso anno realizza, insieme a Elio e Le Storie Tese, il singolo “Christmas With The Yours” (nelle vesti del “Cantante Misterioso” insieme al “Complesso Misterioso”): un fortunato progetto a sfondo benefico, a favore delle associazioni LILA e ANLAIDS.
Nel 1996 nasce la Dinamo Rock, ovvero la nazionale italiana cantanti rock, alla quale Graziano aderisce fin dall’inizio. Grazie a questa atipica squadra di calcio si consolida l’amicizia tra Graziano e Max Cottafavi (chitarrista di Ligabue & Clandestino), Briegel (bassista dei Ritmo Tribale) e Lor e Wilko dei Rats. Ne esce quindi il progetto “Megajam 5”, un vero ‘supergruppo’ che rende omaggio ai classici del rock: dopo alcuni entusiasmanti concerti, prende forma l’idea di realizzare un disco, intitolato poi semplicemente con il nome della band, contenente grandi covers anni ’60 e ’70, dai Led Zeppelin ai Free, dai Beatles ai Kinks. Sul disco è presente inoltre una canzone di Jimi Hendrix, “Gypsy Eyes”, che ha letteralmente entusiasmato Buddy Miles, il suo mitico batterista nella Band Of Gypsys. Durante la sua breve tournée italiana di quel periodo, Miles incontra Graziano, si crea una complicità che sfocia poi nel duetto, ripreso anche per un esclusivo videoclip, di una nuova efficacissima versione di Gypsy Eyes.

Sempre nel 1997 Romani è l’unico artista italiano a figurare (insieme ai Chairs) sul tributo internazionale a Springsteen “One Step Up, Two Steps Back”, uscito in tutto il mondo per la Emi/Capitol, con il brano “Restless Nights”. E’ un grande onore per lui trovarsi accanto a nomi del calibro di David Bowie, John Hiatt, Ben E. King, Joe Cocker e i tanti altri artisti coinvolti: persino il prestigioso Washington Post elogia le doti vocali di Graziano ed il ruvido sound della band.

Nel 1998, Graziano fonda un’altra ‘superband’, i Souldrivers: si aggiungono quindi alla formazione Elisa Minari (già bassista dei Nomadi) e Gigi Cavalli Cocchi (batterista di Ligabue & Clandestino, poi con i C.S.I. e Mangala Vallis) ed inizia una lunga attività live, interrotta solo dalla registrazione del brano “Sweet Dream” dei Jethro Tull, per un album-tributo dal titolo “Song For Jethro”. Proprio grazie a questa interpretazione, Graziano ed i Souldrivers hanno modo di incontrare e duettare con il carismatico e mitico leader-flautista dei Jethro, l’istrionico Ian Anderson, in occasione di un concerto al teatro Magnani di Fidenza. Successivamente, i Souldrivers registrano un intero album, composto principalmente da covers, ma anche da 4 canzoni originali, scritte appositamente da Graziano ed arrangiate da tutta la band: purtroppo quest’opera non è mai stata pubblicata, e rimane a tutt’oggi un ‘lost album’.

Dal settembre 2000 partono progetti cruciali: le prime registrazioni per “Soul Crusader” il suo personale omaggio a Bruce Springsteen, e la nascita della sua etichetta indipendente “Freedom Rain” e del suo sito internet ufficiale www.grazianoromani.it. Grazie al fortunato disco-tributo, molto apprezzato anche dai fans di Springsteen all’estero, Romani ha l’occasione di esibirsi in Olanda, Francia e Spagna, oltre che in un lungo tour in Italia per tutto il 2001. Lo stesso anno segna anche il ritorno alle composizioni in italiano, con l’album “Storie Dalla Via Emilia”, che include anche una intensa versione di “Rimmel” di Francesco De Gregori. Graziano porta in tourneè le sue ‘Storie’ e nel frattempo registra del nuovo materiale che, integrato ad una manciata di brani dell’ultimo periodo dei Chairs rimasti inutilizzati, formerà il terzo disco per la sua etichetta, ovvero “Lost And Found: Songs For The Rocking Chairs”.

Il 2003 vede l’uscita in tutto il mondo di un altro album-tributo a Springsteen, reputato forse il più importante tra quelli realizzati in omaggio al boss: il doppio cd “Light Of Day”. Graziano interpreta una rara ballata di Bruce, intitolata “The Promise”. Fra i tanti grandi artisti coinvolti troviamo Elliott Murphy, Graham Parker, Nils Lofgren, Billy Bragg, Garland Jeffreys, Elvis Costello.
Verso fine anno esce l’album “Up In Dreamland”, con 11 canzoni autografe e 2 covers: “Mother Of Violence” struggente ballata di Peter Gabriel e “Frankie” raro brano di Springsteen. I concerti di questa nuova fase saranno molto partecipati dal pubblico, compreso quello degli “Spiriti Liberi” ovvero i sostenitori e fans di Graziano: un appuntamento importantissimo diventa il “Raduno Ufficiale degli Spiriti Liberi”, tenuto a Casalgrande il 7 agosto 2004, con un vasto pubblico proveniente da tutta Italia. Un vero e proprio evento, il Raduno del fan-club è ormai giunto quest’anno alla 6° edizione, con un successo sempre crescente.

A dimostrazione di prolificità ed impegno, Romani mantiene il ritmo di un album all’anno: in ottobre del 2004 esce l’album “Painting Over Rust”, con un suono molto caratterizzato, grazie soprattutto alla grande sintonia tra lui e i suoi splendidi musicisti. Il disco vede inoltre la partecipazione di ospiti illustri come Elliott Murphy, Mel Previte, e il cantautore dell’Oregon David Scholl. E’ un disco dalle tinte forti, con tematiche che parlano di quotidianità, di sociale, dell’importanza di continuare a credere, a lottare, a sognare.
Il gennaio 2006 vede la pubblicazione di “Confessions Boulevard”: l’album contiene solo canzoni autografe, con testi in inglese ed un sound rock-soul, ma anche con sonorità pop e folk, e vede la partecipazione di ospiti speciali che collaborano con lui, come il grande songwriter americano Dirk Hamilton in due toccanti ed entusiasmanti duetti, e Brando (già leader dei Boppin’ Kids), in un brano dal sapore funky-soul.

Nel marzo 2007 esce il disco “Tre Colori”, album in italiano realizzato da Graziano con la sua band e con musicisti ed ospiti speciali come Elio (senza le Storie Tese), i Modena City Ramblers ed i Gang: registrato in Emilia, è stato però masterizzato in America presso i mitici studi Record Plant di Sausalito, California. Il titolo si ispira al fatto che Reggio Emilia, città natale di Romani, identifica il luogo in cui nel 1797 venne fondato il tricolore, la prima bandiera italiana. Durante l’estate, Romani partecipa ad alcune date del “Emozioni Fortissime Tour” degli Elio e le Storie Tese. In queste occasioni, apre i concerti con alcuni suoi brani in versione acustica, per poi esibirsi assieme agli EELST in veste di ospite. Il 15 settembre, Graziano prende parte assieme agli Elio e le Storie Tese all’MTV DAY in piazza Duomo a Milano, e interpreta il brano “Christmas With The Yours”, versione che verrà poi inclusa nel dvd ufficiale della manifestazione, pubblicato dalla Sugar/Warner Music.
Il 19 settembre Graziano Romani si aggiudica il Premio Ciampi per la “migliore cover” in occasione della dodicesima edizione del premio stesso (manifestazione dedicata al cantautore livornese, che si tiene ogni anno nella città natale dell’artista scomparso nel 1980) con una ispirata versione del brano “Confesso”, canzone antimilitarista ante-litteram scritta da Piero Ciampi nel 1962. Il brano è poi pubblicato nel cd-compilation uscito a fine 2007, intitolato “Gli Amici Di Piero Cantano Ciampi” che inoltre presenta vari altri artisti che si sono alternati sul palcoscenico della prestigiosa kermesse.

Nel maggio 2008 Graziano compone ed incide il brano “Darkwood”, dedicato al famoso personaggio dei fumetti Zagor: basandosi su una strofa scritta dagli sceneggiatori degli albi a fumetti tanti anni prima, ne aggiunge un’altra e i ritornelli, e compone una musica dai toni irish-folk, molto evocativa. Il brano è realizzato per i numerosissimi appassionati dello ‘Spirito Con La Scure’, che da subito dimostrano di apprezzare questo suggestivo ‘inno’ dedicato al loro intramontabile eroe, creato da Sergio Bonelli e Gallieno Ferri nel lontano 1961.
In occasione del 5° Raduno Ufficiale, viene distribuito il cd “Graziano Romani Revisited”, 16 tracce in cui vari artisti italiani ed internazionali reinterpretano alcune delle sue più importanti canzoni. L’album, nato per iniziativa dell’intraprendente staff del fan-club, è stato poi offerto gratuitamente a tutti gli iscritti. Agosto 2008 vede anche l’uscita del nuovo album “Between Trains”, disco di interpretazioni di brani rari di cantautori d’oltremanica e d’oltreoceano, come Joni Mitchell, Van Morrison, Dylan, Jimmy Webb ed altri. E’ un vero atto di passione, un sincero omaggio ai grandi artisti che lo hanno da sempre influenzato ed ispirato. La voce di Graziano non è mai stata così intensa ed espressiva, ed il disco lo rivela in tutta la sua completezza e maturità artistica. Il 23 settembre ha segnato l’inizio del ‘Between Trains Tour’, protrattosi poi anche per quasi tutto il 2009, con concerti in Italia e all’estero.
Sempre a settembre, Graziano inizia inoltre a comporre e a registrare i primi brani che formeranno l’ambizioso progetto di un disco interamente dedicato a Zagor. Due stagioni dopo, sul finire di maggio 2009 l’editore Coniglio pubblica il primo libro di Graziano, scritto insieme a Moreno Burattini e intitolato “Gallieno Ferri: Una Vita Con Zagor”, opera biografico-critica sulla vita e le opere dell’artista e creatore grafico del grande eroe bonelliano.
Finalmente, dopo circa un anno di lavoro, ottobre 2009 vede l’uscita del disco “Zagor King Of Darkwood”, concept-album dedicato a Zagor, lo “Spirito con la Scure” eroe dei fumetti d’avventura amatissimo da Graziano: undici brani scritti appositamente e quattro ‘traditionals’ di origine irlandese e nordamericana, per un’opera che vede la partecipazione di musicisti d’eccezione e vari ospiti, come i cantautori Andy White e Matthew Ryan. Un disco ispirato e intenso, che testimonia la passione autentica e la piena maturità artistica raggiunta dal cantautore emiliano: un artista sincero, che ama raccontare le sue ‘storie cantate’ suggestivamente sospese tra la Via Emilia e il west, tra Dreamland e Darkwood.

DISCOGRAFIA

Rocking Chairs
– New Egypt (River Nile/CGD, versione LP 1987, versione CD 1988 con 3 bonus tracks)
– Freedom Rain (LP/CD, River Nile/CGD 1989, CD con 2 bonus tracks)
– No Sad Goodbyes (LP/CD, River Nile/CGD 1990)
– Hate and Love Revisited (LP/CD, River Nile/CGD 1991, CD con 1 bonus track)
– Sparks of Passion: Best and Rarities – (2 CD, Ala Bianca/RiverNile/CGD East West 2002) un “Greatest Hits” composto da 2 cd: il primo, “Best”, contenente il meglio della produzione dei Rocking Chairs; il secondo, “Rarities”, con brani inediti, versioni live e demo.

Megajam 5
Megajam 5 (CD, Larione 10/Sony 1997)

Album da solista
– Graziano Romani (CD, WEA 1993)
– Soul Crusader: The Songs of Bruce Springsteen (CD, Freedom Rain 2001)
– Storie dalla Via Emilia (CD, Freedom Rain 2001)
– ADMO Benefit 13.4.2002: C’è Bisogno Di Un Sogno (CD, ADMO/IPER 2002) – album che riproduce parzialmente il concerto, tenuto all’Auditorium Comunale di Feletto Umberto (UD), a favore dell’ADMO
– Lost and Found: Songs for the Rocking Chairs (CD, Freedom Rain 2002)
– Up in Dreamland (CD, Freedom Rain 2003)
– Painting Over Rust (CD, Freedom Rain 2004)
– Confessions Boulevard (CD, Freedom Rain 2006)
– Tre colori (CD, Freedom Rain 2007)
– Between Trains (CD, Freedom Rain 2008)
– Zagor King Of Darkwood (CD/LP doppio, Coniglio Editore 2009)

Singoli
– Adios (CD-Singolo promozionale, WEA 1993)
– Adios (b/w “Peach” di Prince, vinyl 45 giri Juke-Box, WEA 1993)
– Da che parte stai (CD-Singolo promozionale, WEA 1993)
– Christmas With the Yours – (CD-Single Aspirine Music/BMG 1995) con Elio e Le Storie Tese
– Christmas With the Yours – (vinyl maxi-single, Aspirine Music/BMG 1995) con Elio e Le Storie Tese
– C’è Solo L’Inter (Cd-singolo, Hukapan 2002) con Elio, disco a favore di Emergency

Partecipazioni
– Innocenti evasioni 2 (CD, WEA 1994) – brano “L’aquila”
– The River of Constant Change (2 CD, Mellow Records 1995) – brano “Looking for Someone”
– This Is My Story:Il Nuovo Blues In Italia vol.3 (CD, Larione 10/Sony 1997) – brano “4 Days Creep” con i Megajam5
– One Step Up, Two Steps Back (2 CD, The Right Stuff/Capitol 1997) – brano “Restless Nights” con i Rocking Chairs
– Songs for Jethro (CD, Il Popolo Del Blues, 2000) – brano “Sweet Dream” con i Souldrivers
– Light of Day (2 CD, Schoolhouse/Big Daddy USA 2003) – brano “The Promise”
– I nuovi amici di Piero cantano Ciampi (CD, Arroyo Records 2007) – brano “Confesso”
– My Land Is Your Land : Ashley Hutchings & Ernesto De Pascale (CD, Esoteric Recordings/Cherry Red UK 2008) – brano “You Are What You Eat”
– JL: Algebra (CD, AMS 2009) – voce solista nel brano “Ciang” e flauto nel brano “Il Molo Deserto”

VIDEOGRAFIA

Videoclips Ufficiali
Old Rocker Busted (1987, con i Rocking Chairs)
Freedom Rain (1989, con i Rocking Chairs e Elliott Murphy)
Adios (1993, dall’album Graziano Romani )
Da che parte stai (1994, dall’album Graziano Romani)
Gypsy Eyes (1997, con i Megajam5 e Buddy Miles)
L’amore che dai (live, agosto 2007)
Between Trains (2008, dall’album Between Trains)
Darkwood (2009, dall’album Zagor King Of Darkwood)

DVD
– Insieme… Sognare Si Può – Gang, Graziano Romani e i Luf live al PalaCreberg di Bergamo il 21 gennaio 2006. (DVD, pubblicato dall’associazione Soffia Nel Vento, in favore dell’associazione ‘Spazio Autismo’ di Bergamo
– Welcome Steve! A Day In Orvieto: Dusk Day #4 (DVD, AMS/Vinyl Magic 2009) – Graziano appare nei brani “Mother Of Violence”,”White Shadow”, “The Bridges You Burn” e nella conclusiva “I Know What I Like”, accreditata alla Dusk Day Band.

BIBLIOGRAFIA
– Le Radici e Le Ali: La Storia dei Gang – di Lerry Arabia e Gianluca Morozzi, Fernandel 2008 (Romani scrive il breve capitolo “Io e i Gang”)
– Gallieno Ferri: Una vita con Zagor – di Moreno Burattini e Graziano Romani, Coniglio Editore 2009