Carolyne Mas with Daniele Tenca & The Working Class

Home  /  Eventi Passati  /  2014  /  Current Page

02:30

carolyn-mas

A sette anni dall’ultima uscita su disco, torna CAROLYNE MAS, che la stampa specializzata musicale aveva definito sul finire degli anni Settanta – epoca d’oro per il rock americano d’autore – una “Springsteen in gonnella”. E’ passato tanto tempo, Carolyne Mas è oggi più una “Blues Mama” che una rocker, la sua voce viaggia tra il folk e il jazz, tra il blues e gli accenti del soul.
Per sintetizzare: quella di ACROSS THE RIVER é una Rickie Lee Jones con un’anima più rock.
L’album – in uscita il 21 ottobre, per il compleanno della chitarrista e pianista americana – (New York, 20/10/1955) – é un disco nato e completato in Italia nella prima parte del 2013, e pubblicato da Route 61 Music (distribuzione BTF). L’artista newyorkese riscopre e fa brillare come nuove alcune sue canzoni d’inizio carriera, mostra orgogliosa alcune sue composizioni mai pubblicate prima d’ora e canta le 700-301 canzoni di alcuni amici che hanno accompagnato i suoi anni “giovani” tra la Big Apple e il Jersey Shore, quando la scena del Greenwich Village era tutta per Jack Hardy, Steve Forbert e le Roches, e sul lungomare di Asbury Park comandavano Springsteen e Southside Johnny con le loro band, alle quali la Mas si è inizialmente ispirata.
Un disco imperdibile per tutti gli amanti del songwriting americano vicino alle radici e figlio delle metropoli. Tra ballate di Springsteen (“New York City Serenade”, registrata in uno studio di Roma mesi prima che il Boss venisse a cantarla a Capannelle accompagnato dalla Roma Sinfonietta) e Willie Nile (la title-track), e un classico senza tempo dei Drifters (“Under the Boardwalk”) si consuma una 70-341 raccolta di canzoni che sembra arrivare da molto lontano. “E’ un viaggio nel tempo, e sono orgogliosa – dice la Mas nelle corpose note che illustrano e spiegano il suo ritorno – di presentare queste composizioni, non tutte mie, che per me hanno significato tanto”.
Carolyne Mas sarà in tour in Italia per diverse date a gennaio 2014 accompagnata da Daniele Tenca & the Working Class Band che la affiancano, sull’album, in “So Hard to be True”.